Come creare gli star trails

Come creare gli star trails

Se volete realizzare degli star trails degni di nota come quello in apertura dell’articolo questo è il posto giusto per imparare questa tecnica fotografica. Gli star trails sono un insieme di fotografie fuse tra di loro dove si vedono le scie luminose delle stelle che si muovono nella volta celeste.
(In realtà è il movimento circolare della terra che fa sembrare che le stelle girino intorno a noi).

Prima di tutto trovate una buona location, più stelle vedete ad occhio nudo e più bello sarà il risultato. Se riuscite a vedere solo poche stelle è perché magari siete nelle vicinanze di qualche città. Se possibile spostatevi fino a trovare una buona posizione con poche luci nelle vicinanze.

Una volta individuato un posto abbastanza buio cercate di includere sia la stella polare che qualcosa di particolare nella parte inferiore dell’inquadratura.

Per trovare la stella polare fate riferimento al carro maggiore, prendete la distanza dell’ultimo pezzo del carro e spostatevi di 5 volte quella grandezza proseguendo nella stessa direzione.

 

Una volta individuata, posizionate la reflex sul treppiedi, mettetelo più basso possibile per dare quella sensazione di prospettiva dal basso e includete qualche albero, pietra o costruzione particolare. Cercate di immaginare le scie delle stelle incluse nella vostra scena.

Scattate una prima foto per verificare la scena e l’inquadratura.

I valori che ho utilizzato sono:

  • Messa a fuoco Manuale con live view.
  • ISO 6400
  • F4 (Ma se avete una focale più luminosa va benissimo)
  • 30″ come tempi di scatto.

I valori nono sono assoluti, cambia sempre in base alla purezza del cielo, se aveste una fonte luminosa nelle vicinanze non riuscirete a scattare con questi valori, sicuramente qualche parte di foto sarà sovraesposta, perciò prima di cominciare con la serie di foto arrivate ad un buon risultato con le prime foto di prova.

Una volta trovato l’assetto giusto, l’inquadratura, il fuoco e la luce buona, fate scattare la reflex di continuo. Se il tempo di scatto è di 30 secondi, scattate ogni 35 secondi.

Per farlo io ho utilizzato un programma per iPhone che grazie ad un cavo ad infrarossi da me costruito inviava un impulso alla reflex di scattare ogni 35 secondi.

Una volta effettuato gli scatti per 1 ora circa, tornate a casa, aprite la prima foto con Photoshop e successivamente trascinate sopra alla prima foto aperta tutte le restanti. Di volta in volta mettete come tipo di fusione dei livelli “Colore più chiaro”, vedrete ad ogni foto aggiunta le strisce delle stelle aumentare di volta in volta fino al risultato finale.

Se volete vedere le foto delle stelle andate qui.

 

Lascia un Commento